Chef da cani - La curcuma

In questo weekend siamo andati alla fiera delle Spezie di Bastia Umbra e curiosando tra le spezie ci siamo chiesti: “le loro proprietà saranno utili anche ai nostri amici a quattro zampe?” Ed ecco l’idea di informarci insieme!

Iniziamo questa nuova rubrica con la fantomatica curcuma!

È la spezia della vita, ha mille usi terapeutici ed arriva dalla lontana India. Conosciuta come lo “Zafferano delle Indie”, è una pianta dalle foglie lunghe e ovali, ma è dalle radici che si ricava la polvere gialla che conosciamo. Parliamo di una spezia antica migliaia di anni ed è grazie alla curcumina, al potassio e alla vitamina C che è definita la pasta d’oro!

Sia per noi che per i nostri animali ha effetti:

  • antinfiammatori, pari ad alcuni farmaci senza effetti collaterali;
  • antiossidanti, contrastando i radicali liberi che possono causare dolorose infiammazioni alle articolazioni colpite da artrite; Utile nei cani anziani per prevenire l’invecchiamento.;
  • di riparazione delle ferite: se applicata sulla ferita accelera il processo di guarigione, questo perché ha un’attività antimicrobica eccellente.

Ma gli effetti positivi di questa spezia non sono finiti qua! È un epatoprotettore, abbassa i livelli di glicemia, è un digestivo, un immunostimolante, un blando antitumorale, e accelera il metabolismo dei grassi, previene l’obesità, ed è utile in casi di parassitosi. Questa spezia deve essere “attivata” e questo compito lo detiene la piperina, contenuta nel nostro conosciutissimo pepe nero, ma che per i nostri amici a quattro zampe è sconsigliato. Quando è controindicata? In gravidanza, diabete, problemi biliari, calcoli. È comunque da usare con moderazione.

 

Ed ecco una gustosa ricetta per cimentarvi nell’arte di cucinare per i vostri cani qualcosa per cui si leccheranno letteralmente i baffi!

 

BISCOTTI AL SALMONE

Questi biscotti sono molto fragranti e digeribili grazie alla lievitazione naturale. Utilizzando farine poco raffinate si avrà un piccolo aiuto per il tartaro dei nostri cucciolotti.

Ingredienti:

  • 150 gr di pasta madre
  • 150 gr di farina di orzo
  • 100 gr di farina di mais per polenta
  • 100 gr di ritagli di salmone
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di olio di semi
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • acqua q.b.

Preparazione:

  1. Cuocete il salmone su un padellino con un po’ di acqua, tritando il tutto in modo grossolano.
  2. Fate poi una fontana con le farine, unite l’uovo, il salmone tritato, l’olio, la curcuma e il lievito, impastate tutto con le mani fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico.
  3. Lasciate lievitare in una terrina coperta con pellicola trasparente in un luogo tiepido per 12 ore, così saranno ancora più digeribili.
  4. Una volta raddoppiato il volume, lavorate l’impasto e stendetelo su un piano infarinato, ritagliate a piacere la forma del biscotto, con lo spessore più indicato.
  5. Lasciate riposare i biscotti per 30 minuti coperti dalla pellicola, così non seccheranno in superficie.
  6. Cuocete in forno a 180° per 30 minuti.
  7. Una volta cotti lasciateli asciugare a forno spento con lo sportello aperto, così perderanno l’umidità.

I biscotti si possono preparare anche con il lievito madre secco, ma non usate il lievito di birra perché potrebbe proseguire la fermentazione nello stomaco del cane, risultando pericoloso.

 

Alla prossima ricetta!